Ott 8, 2015

La febbre ha effetti benefici?

Febbre

La febbre è un meccanismo di difesa, regolato in modo molto preciso, messo in atto dal nostro organismo in risposta a fattori esterni, dannosi per la nostra salute.

Quando la temperatura corporea aumenta a causa della febbre, si producono dei processi di combustione nell’organismo e i rifiuti trattenuti al suo interno vengono degradati e consumati sotto forma di energia come via di eliminazione.
In altre parole, tutte quelle tossine che abbiamo accumulato e che rimangono intrappolate nel nostro organismo, vengono degradate per effetto della combustione prodotta dall’elevata temperatura interna.

Spesso, a causa di una cattiva alimentazione o dell’ambiente circostante, tendiamo a generare tossine che si depositano in zone troppo profonde e che, in molti casi, sono eccessivamente grandi e impossibili da espellere tramite le normali vie di evacuazione o eliminazione.
La febbre fa sì che queste particelle si riducano di dimensione, si stacchino e possano essere eliminate.

Possiamo quindi affermare chiaramente, che malgrado i sintomi più o meno acuti che manifestiamo in presenza di febbre, tali sintomi fanno parte di una reazione benefica e consapevole del corpo che ci permette di realizzare una pulizia e depurazione interna.
Dopo questo processo naturale, si potrebbe dire che il nostro organismo ha portato a termine la sua “messa a punto” per continuare a funzionare nel modo corretto.

Tuttavia, cosa accade a livello anatomico perché la febbre possa compiere la sua funzione depurativa?
Ebbene, quando il nostro sistema immunitario aumenta la temperatura corporea, l’organismo si sente minacciato dal calore eccessivo. Per compensare questo calore e riuscire a mantenere il suo equilibrio termico, l’organismo risponde con tre reazioni diverse.

Vasi sanguigni

Da un lato, i nostri vasi sanguigni si dilatano, ossia, aumentano di dimensione così da aprirsi, per certi versi, verso l’esterno in modo da non trattenere il calore.

Con l’aumento delle dimensioni, aumenta il flusso sanguigno che scorre al loro interno, il sangue circola più facilmente e rapidamente restando in costante movimento, esso rimane freddo e di conseguenza raffredda al suo passaggio i vasi sanguigni.

Questa reazione dei vasi sanguigni, si produce principalmente nei capillari. Ricordiamo che i capillari sono minuscoli vasi sanguigni che collegano i nostri organi con le vene e le arterie principali del corpo.
Di conseguenza, quando questi capillari si dilatano, il sangue che irrora il resto del corpo riesce ad accedere agli angoli più impenetrabili dell’organo in questione, trasportando con sé le tossine accumulate al suo interno per rilasciarle nella circolazione sanguigna ed essere successivamente eliminate.
I capillari rimasti ostruiti per l’eccesso di tossine, irrorati nuovamente dal sangue, tornano a funzionare correttamente e rimangono liberi così da consentire il trasporto ottimale delle sostanze nutritive necessarie al tessuto organico che collegano.

La seconda reazione consiste nell’accelerazione della circolazione sanguigna. Come si è detto nel paragrafo precedente, il sangue scorre più rapidamente nel tentativo di impedire che rimanga troppo tempo in contatto con la fonte di calore, raffreddando i tessuti surriscaldati.
Questa velocità, tuttavia, non solo contribuisce al raffreddamento ma permette anche il trascinamento dei rifiuti incrostati nelle pareti dei vasi sanguigni.

La terza e ultima reazione è interpretata dalla nostra pelle, che inizia a traspirare eccessivamente in modo che l’organismo possa cedere all’esterno il calore accumulato attraverso l’evaporazione. Ciò significa che sudiamo per perdere calore e, durante il processo, eliminiamo gran parte delle tossine.

Per conoscere il livello di rifiuti che sta accumulando il nostro organismo, in kinesiologia è possibile realizzare il test delle tossine e stabilire se sia necessario procedere con una pulizia  di “messa a punto”.

Analía Iglesias (analia@sibuscas.com)

Kinepharma

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

  • Spagnolo
  • Francese
  • Italiano

Recent Comments