Test sulla circolazione linfatica

 La circolazione linfatica scorre attraverso il percorso lungo il quale il liquido interstiziale può giungere al sangue. Si tratta di un sistema esclusivamente di ritorno, che non prende parte al nutrimento cellulare.

Il liquido interstiziale proviene dai capillari arteriosi nei quali viene filtrato, quindi bagna le cellule e viene riassorbito nella circolazione sanguigna, tramite i capillari venosi, sebbene una parte di tale liquido (10%) si dirige verso i vasi linfatici, verso un canale che si unirà alla circolazione venosa. Tale parte di liquido interstiziale in circolazione nei vasi linfatici si chiama linfa.

I vasi linfatici servono per trasportare le molecole principali, che non riescono a entrare nei capillari venosi. La maggior parte di tali molecole sono proteine e derivano dallo scarto cellulare (tossine).

L’eliminazione delle proteine da parte del Sistema linfatico è una funzione vitale senza la quale il corpo umano non vivrebbe nemmeno 24 ore. Tra le altre funzioni del sistema linfatico troviamo:

  • Agevolare l’assorbimento dei prodotti nutritivi, in particolare i lipidi. Dopo un pasto con abbondante contenuto di grassi, la linfa può contenere dall’1% al 2% di grasso a livello dei vasi linfatici dell’intestino.
  • Trasportare batteri e altri microrganismi che possono provocare infezioni. Questi vengono trasportati ai gangli linfatici, dove vengono distrutti. Si tratta pertanto di una parte molto importante del nostro sistema immunitario.

 

Test e trattamento

Nella chinesiologia ci interessa sapere se esiste un blocco della circolazione linfatica. In caso affermativo sarebbe presente anche una cattiva circolazione venosa. Ciò si verifica solitamente in persone soggette a edemi, a malesseri e tensioni alle gambe, con seno duro e gonfio, eccesso di minzione (pollachiuria) o minzione notturna (nicturia), con scarsa vitalità in generale e difficoltà di cicatrizzazione.

Il test si effettua facendo flettere al massimo la testa al paziente. In caso di presenza di AR, si riscontra un problema generale del sistema linfatico e una circolazione linfatica toracica carente.

Per testare la circolazione di ritorno delle gambe e dell’addome, si sollevano le gambe del paziente ad angolo retto per 30 secondi. In caso di presenza di AR, si riscontrano problemi a tale livello.

È inoltre possibile effettuare il test con la fiala di linfa o sistema linfatico presente nel test diagnostico di base, sebbene si tratti di un test generale da effettuare prima di quello più specifico sopra indicato.

Il trattamento varierà a seconda del mudra risultante come prioritario:

  • Se è strutturale: Drenaggio linfatico
  • Se è chimico: Potremo usare per il test aglio, dente di leone, cardo mariano, fumaria, echinacea, equiseto, resverasor, lecitina di soia, ecc.
  • Se è emozionale: Fiori di Bach o qualsiasi altra tecnica emozionale
  • Se è energetico: Auriculoterapia, agopuntura, ecc.

Ángel Salazar Magaña (angelsalamag@gmail.com)

Kinepharma.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

  • Spagnolo
  • Francese
  • Italiano

Recent Comments