Feb 26, 2020

Il ruolo della melatonina nel calo ponderale

Il ruolo della melatonina nel calo ponderale

La melatonina, nota anche come ormone delle tenebre, è responsabile della regolazione dei ritmi circadiani.
In molteplici occasioni, la discontinuità di tali ritmi influisce direttamente sul nostro metabolismo accelerando l’aumento ponderale. Recenti ricerche hanno dimostrato che l’assunzione di melatonina può essere un valido alleato nella riduzione del grasso corporeo.

 Cos’è la melatonina

 Quando sopraggiunge la notte e l’oscurità assume il ruolo di protagonista, la ghiandola pineale dell’organismo si attiva producendo melatonina. Un ormone che stimola il sonno e la cui produzione diminuisce proporzionalmente al crescere della luminosità.
Ciò implica che le persone con problemi legati alla produzione di melatonina soffrono frequentemente di disturbi del sonno, come l’insonnia.
Tali alterazioni dei ritmi circadiani non sono particolarmente positive per lo stato di salute, poiché alterano direttamente il funzionamento del nostro metabolismo.

 Come il consumo di melatonina influisce sull’obesità

 Un team di ricercatori ha scoperto che la produzione di melatonina può risultare direttamente correlata all’aumento ponderale. Per condurre la ricerca al riguardo, i ricercatori hanno selezionato un gruppo di roditori obesi ai quali è stata regolarmente somministrata una quantità di melatonina. I risultati ottenuti hanno evidenziato una migliorata attività termogenica dell’organismo, una neutralizzazione nell’aumento della massa di tessuto adiposo bruno, così come una riduzione della massa pericolosa di tessuto adiposo bianco.

Il ruolo della melatonina nel calo ponderale

Tale ricerca ha dimostrato che la melatonina detiene la capacità di regolare l’obesità negli animali, semplicemente regolando la quantità dell’ormone delle tenebre presente nell’organismo. In pratica, senza dover intervenire sull’assunzione alimentare o sull’attività fisica del paziente.

 L’importanza del sonno ristoratore

 Dormire serenamente è un segnale che denota la buona salute dell’organismo. Il corpo non solo recupera energia, ma si prepara a esercitare le funzioni elementari.

Le persone che presentano una minore produzione di melatonina durante le ore notturne non solo non riescono a riposare serenamente, ma sono anche più inclini all’accumulo dei grassi corporei.
Le recenti scoperte sul ruolo della melatonina nell’obesità fanno ben sperare nella lotta contro l’eccesso di aumento ponderale. Quest’ormone potrebbe diventare uno strumento molto utile per risolvere uno dei principali problemi di salute a livello mondiale. Di fatto, l’obesità esercita un impatto terribile sul nostro stato di salute, provocando fino a 3 milioni di decessi l’anno.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

  • Spagnolo
  • Francese
  • Italiano
  • Portoghese, Portogallo

Recent Comments